Andy Wharol

Quando Andy Warhol venne al Filmstudio nel 1968

Nell’autunno del 1968, circa cinquant’anni fa, al Filmstudio si tenne la prima italiana del film The Nude Restaurant di Andy Warhol. In seguito, nel luglio del 1972, il Filmstudio dedicò a Warhol un “festival”, presentando a Roma altri cinque film, tra cui la prima italiana di Couch. I film di Warhol arrivarono al Filmstudio grazie anche ai buoni uffici di Roberto e Renzo Rossellini con i quali il Filmstudio aveva stretto rapporti di amicizia e collaborazione. Per l’uscita di The Nude Restaurant il grafico Giovanni Lussu, ispirandosi alla notissima serie di serigrafie Campbell’s  Soup di Warhol, rielaborò  l’etichetta della famosa lattina di minestra creando la locandina da attaccare in sala.

Vennero prodotte alcune decine di esemplari della lattina come gadget con il logo del Filmstudio per il pubblico presente.
Warhol intervenne alla proiezione della prima e uscendo dall’affollatissima sala, si fermò a osservare i gadget. Si guardò per un attimo intorno e ne prese uno, per poi scomparire da solo nella notte.

Testimonianza di Armando Leone

Torna alle Storie del Filmstudio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *