“Bisogna lavorare sulla cultura del cinema” dichiara Giuliano Callegari, giovane cinefilo sordo che ha partecipato alla proiezione del film Le Mani sulla Città di Francesco Rosi.
Nelle interviste di coloro (qui sotto) che erano presenti a questo appuntamento emerge con chiarezza che il diritto di molti cittadini a condividere l’esperienza culturale non è ancora garantito.
Al tempo stesso si percepisce la passione e l’interesse di tante persone che vorrebbero un’offerta costante e facilmente fruibile.

Ci stiamo impegnando, come Filmstudio e Cinemanchìo, affinchè si arrivi a questo obiettivo e a tal fine abbiamo preso contatto con le Istituzioni locali per individuare gli indirizzi e le potenzialità da mettere in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.